Le scuole di design a Milano

Molti studenti provenienti da ogni parte d’Italia e del mondo si recano a Milano per studiare, vista la grande varietà di proposte di formazione offerte dal capoluogo lombardo. Vediamone alcune.

IED Istituto Europeo di Design di Milano

Lo IED è la culla del design e dell’industria del design. Al centro di un’area metropolitana che regge il confronto con Londra e New York, Milano è sinonimo di arte, industria, finanza, design e moda. Artisti del calibro di Bramante e Leonardo da Vinci hanno lavorato a Milano e,quattro secoli più tardi, Boccioni e Marinetti, fondatori del movimento culturale futurista. Più di recente, architetti e designer come ad esempio i fratelli Castiglioni, Magistretti e Zanuso e stilisti come Armani e Versace, per citarne solo alcuni, hanno trasformato la città di Milano nel centro più importante della moda e del design a livello mondiale.

POLI.Design Consorzio del Politecnico di Milano

Il POLI.design fa parte del Politecnico di Milano ed opera nel campo della progettazione. Esso funge da collegamento tra le università, le aziende, le organizzazioni professionali, le istituzioni e gli enti. Il POLI Design è in grado di creare dei programmi di formazione per giovani professionisti e laureati, ma anche per le aziende orientate all’innovazione in ogni settore. Il POLI opera dal punto di vista dell’internazionalizzazione e della creazione di partnership.

Scuola Politecnica di design SPD

La Scuola Politecnica di Design SPD è un laboratorio creativo per la scoperta, la comprensioneScuola Politecnica di Design SPD e lo scambio di idee ed esperienze. Questa è stata fondata nel 1954 da Nino di Salvatore ed è la prima scuola in Italia per la progettazione e la comunicazione. Dal 1954, questa scuola ha lavorato sul design italiano, vedendolo crescere e svilupparsi per arrivare a quello che conosciamo oggi. Il fondatore, Nino di Salvatore, in qualità di pittore e scultore, ha riunito e affascinato designer, artisti, studenti e professionisti provenienti da tutti e cinque i continenti. Hanno insegnato in questa scuola personaggi del calibro di Bruno Munari, Gio Ponti, Max Huber, Pino Tovaglia e Isao Hosoe.